Cos’è il miso?

Articolo di Francesca La Banca
4 giugno 2017
User Rating: 5.0 (1 votes)
Sending

Il miso è un prodotto culinario di largo consumo in Giappone e ormai ampiamente diffuso anche in Italia e nei nostri supermercati.

 

Cos’è il Miso e per cosa viene usato?

Il Miso viene prodotto dalla lavorazione della soia alla quale poi viene aggiunta un fungo, commestibile ovviamente. Quest’ultima viene lasciata cuocere per ben 72ore e messa in dei coni lasciati ad essiccare. Tutto poi viene messo in acqua salata e lasciato stagionare anche 24 mesi.

 

Il risultato è un prodotto dal sapore forte e molto secco che viene usato per le zuppe, per il ramen o per gli udon.

Tipi di miso

Esistono tre tipo di miso, bianco, rosso e un mix fra i due che ha un gusto meno forte e decisamente più equilibrato.

In Giappone esistono circa una decina di diversi tipi di miso in commercio, difficilmente reperibili in Italia, dove si trova principalmente quello a base di soia.

  • Mugi: di orzo;
  • Tsubu: di orzo integrale;
  • Genmai: di riso integrale;
  • Moromi: ha una consistenza più granulosa;
  • Taima: ai semi di canapa;
  • Nanban: viene usato del peperoncino, per creare una salsa da intingolo;
  • Hadamugi: a base di segale;
  • Sobamugi: a base di grano saraceno;
  • Nari: a base di polpa di Cicadale;
  • Gokoku: a base di 5 cereali.

 

User Rating: 5.0 (1 votes)
Sending

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *
Rating