Il bon ton del ristorante giapponese

Articolo di Maria Rita Esposito
26 luglio 2015

“Paese che vai usanza che trovi”. Così recita un vecchio adagio che contiene l’invito a rispettare le usanze e le credenze di ogni paese e di ogni popolo. Ognuno di noi, prima di recarci in vacanza in un paese straniero dovrebbe documentarsi un po’ sulle principali usanze del luogo per evitare gaffe o peggio ancora offendere gli abitanti del posto con il nostro comportamento.

Io penso che lo stesso discorso possa essere esteso anche ai ristoranti etnici che in fondo rappresentano un pezzo di un determinato paese straniero in casa nostra. Una considerazione che mi ha spinto a scrivere questo post in cui ti parlerò delle regole di bon ton da rispettare quando si mangia al ristorante giapponese.

Alcune cose ti sembreranno strane poiché si discostano molto dalla nostra sensibilità e in alcuni casi contraddicono quella che è la nostra etichetta quando ci troviamo a tavola, ma, si tratta di gesti molto sentiti dai giapponesi e dai quali non ci si può esimere se non si vuole offendere il padrone di casa.

Vediamo, allora, le regole di bon ton da rispettare quando ci si siede ad un ristorante giapponese:

DISCO ROSSO: NON SI PUO’ FARE

  • Prima di cominciare a mangiare è considerata buona educazione dire “Itadakimasu”. A pranzo terminato, invece, solitamente si dice “Gochisosama deshita”. Questa regola ti tornerà molto utile se dovessi trovarti allo stesso tavolo con dei giapponesi.
  • Non bisogna mai versarsi da bere da soli, in Giappone è considerato un gesto di cattiva educazione. Attendi che un altro commensale ti versi da bere e poi fai lo stesso con il tuo vicino.
  • Non riempire troppo il piatto.
  • Non vuotare completamente il bicchiere se non vuoi che ti venga riempito nuovamente.
  • Il tovagliolo umido che viene fornito nei ristoranti ad ogni commensale, serve esclusivamente per pulirsi le mani. Non usarlo mai per pulire la bocca o il viso.
  • Non infilzare il cibo con le bacchette.
  • Non infilzare le bacchette in verticale nel riso è considerato di cattivo auspicio.
  • Se devi passare il cibo ad un altro commensale non farlo mai utilizzando la parte delle bacchette che hai messo in bocca, ma usa l’estremità opposta.
  • In Giappone solitamente le pietanze vengono servite in piatti posti al centro della tavola, in questo caso prendi la tua parte della pietanza e mettila nel tuo piatto prima di mangiarla. Mangiare direttamente dal piatto di portata è considerato molto sconveniente.
  • Non indicare qualcuno o qualcosa usando le bacchette.
  • Non lasciare il tavolo in disordine dopo che hai terminato il pasto, ma, sistema le bacchette sull’apposito porta-bacchette e piega i tovaglioli.
  • Non usare gli stuzzicadenti.
  • Non poggiare mai le bacchette sul tavolo.
  • Non chiedere il conto al tavolo, ma, vai direttamente alla cassa
  • Non lasciare la mancia ai camerieri.
  • E’ considerato scortese contare il resto ricevuto al ristorante.

DISCO VERDE: SI PUÒ FARE

  • Puoi portare le ciotole con il riso o la zuppa all’altezza del mento per evitare di fare cadere residui di cibo sui vestiti.
  • E’ considerato normale fare rumore quando si sorbiscono delle zuppe o si mangiano i noodles, anzi, viene considerato segno di apprezzamento del cibo servito.
  • Se devi passare un piatto o versare da bere, utilizza sempre entrambe le mani.
  • Non è considerato sconveniente mangiare il sushi con le mani.

Bene, penso che queste regole di bon ton siano sufficienti per non fare la figura del gaijin ignorante e maleducato quando vai al ristorante giapponese.

In ogni caso, stai tranquillo, poiché i giapponesi sono il popolo più gentile e ospitale che si possa immaginare e nessun giapponese ti riprenderà mai se dimentichi qualcuna di queste regole.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

L'articolo è stato letto: 16 Volte