L’estate si avvicina? Ecco il sushi a prova di bikini

Articolo di Maria Rita Esposito
9 maggio 2015

Come tutti gli anni, anche quest’anno è arrivato il momento tanto temuto della prova costume. L’estate è ormai alle porte e, volenti o nolenti, è tempo di mettersi a dieta, nella speranza che poche settimane di digiuno siano sufficienti per riuscire ad eliminare i rotolini di ciccia dal punto vita e dai fianchi.

Il programma “pancia piatta e glutei perfetti”, purtroppo, implica delle rinunce e una di queste riguarda, ahimè, anche il sushi.

dieta sushi

Il sushi di per sé non è un alimento sconsigliato quando si è a dieta poiché i rotolini di sushi, presi singolarmente sono sani e poveri di grassi, ma combinati tra loro si trasformano in una bomba di calorie. Calorie buone, ma pur sempre calorie e si sa calorie e bikini non sono mai andati molto d’accordo.

Io ho una bella notizia per tutti gli amanti del sushi come me: si può continuare a mangiare sushi senza per questo dover rinunciare ad indossare il nostro bikini preferito, basta seguire poche semplici regole.

Ecco le regole per un sushi a prova di bikini:

  • Fuggi dai tempura rolls. Va da sè che se sei a dieta non dovresti mangiare nulla di fritto e questa regola vale anche per il sushi. No, quindi, alla tempura e ai rotoli di sushi pastellati e fritti.
  • Stai sul classico. Spesso i ristoranti giapponesi occidentali propongono rolls dal gusto più occidentale con l’aggiunta di ingredienti calorici come maionese e formaggi. Un vero e proprio attentato per la linea. Resta sul classico e scegli i rotolini a base di pesce, riso e verdure.
  • Sì ai sushi vegetariani. I sushi vegetariani sono un ottima alternativa quando si è a dieta. Quando componi il tuo vassoio di sushi, prevedi metà rolls vegetariani.
  • No avocado. Ti piacciono i California Rolls? Mi dispiace, ma almeno per un po’ dovrai rinunciarci. L’avocado, infatti, farebbe balzare velocemente alle stelle il calcolo delle calorie.
  • Ordina la zuppa di miso. La zuppa di miso è l’accompagnamento ideale per il sushi. Oltre ad essere molto gustosa, ha pochissime calorie e aiuta a saziarsi prima.
  • Inizia con il sashimi. Ordina una porzione piccola di sashimi come antipasto. In questo modo quando arriverà il sushi non sarai troppo affamata e sarà più facile resistere ad eventuali tentazioni.
  • Chiedi il riso integrale. Qualche ristorante giapponese offre anche questa opzione. Se hai la possibilità ordina sushi fatto con riso integrale, risparmierai la metà delle calorie.
  • Occhio alla cellulite. Il sale si sa è nemico della cellulite. Se hai problemi di cellulite limita la salsa di soia a poche gocce su ogni pezzo di sushi.
  • Sì al wasabi. Se ti piace, puoi utilizzare tranquillamente il wasabi per insaporire il sushi poiché ha pochissime calorie.
  • Gratifica l’occhio. Anche l’occhio vuole la sua parte. Un bel piatto gratifica l’occhio e aiuta a sentirci più soddisfatte facendo passare in secondo piano la quantità degli alimenti in esso contenuti.

Dieci semplici regole che se rispettate ti consentiranno di indossare il tuo bikini preferito senza rinunciare completamente al sushi.

Certo, qualche piccola rinuncia bisogna pur farla, ma, come direbbero le nostre nonne: “Se bella vuoi apparire, un po’ devi patire”.


1 commenti su “L’estate si avvicina? Ecco il sushi a prova di bikini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

L'articolo è stato letto: 11 Volte